Rassegna Stampa
Previous Succ.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12

“Tu non mi capisci e lo stesso lo penso io di te. Io non sono autistico. Sono solo una persona affetta da autismo”

Aut Aut Associazione famiglie con ragazzi e ragazze portatori di AUTISMO

NOTA STAMPA del 03 03 2014

“Tu non mi capisci e lo stesso lo penso io di te. Io non sono autistico. Sono solo una persona affetta da autismo”

Roberto Vassallo Presidente provinciale dell’Associazione Aut Aut della famiglie con ragazzi portatori di autismo, è ancora euforico: «Siamo estremamente soddisfatti e felici, per noi e i nostri ragazzi. E’ stata un successo la serata di solidarietà organizzata giovedì 26, al magico Teatro Valli, che ha segnato il tutto esaurito grazie all’amico e all’ artista straordinario Giuseppe Giacobazzi»

Melodie, Emozioni e Sorrisi. Questi i tre momenti scelti da Aut Aut per una serata importante e speciale. Tanti, tantissimi gli spettacoli organizzati da Aut Aut, ma al Teatro Valli è stata la prima volta. Un’occasione straordinaria per parlare di autismo ai tanti che hanno aderito all’iniziativa per ascoltare il nuovo spettacolo “Un po’ di me” di Giuseppe Giaobazzi, amico storico di Aut Aut.

La serata è iniziata con le Melodie del RaRe duo, Valentina Vanini mezzo soprano e Marco Santhià al pianoforte, che hanno saputo creare un’atmosfera magica.

Subito dopo le Emozioni, con una lettura intensa di una lettera di un ragazzo portatore di autismo. Un modo semplice per spiegare come vive, cosa sente, cosa prova e cosa pensa una persona affetta d’autismo. Una lettura affidata a Cinzia Rubertelli che da anni collabora come sostenitrice di Aut Aut.

I sorrisi, assicurati da uno straordinario Giuseppe Giacobazzi. Messaggi semplici ma veri con grande autoironia, Giacobazzi ha saputo travolgere i presenti in riflessioni importanti sul senso della vita, sugli affetti e sulle relazioni. Un Giacobazzi diverso ma ricchissimo di contenuti, una vera forza della natura, capace di travolgere come pochi.

Il regista di tutto questo Roberto Vassallo presidente di Aut Aut che da anni lotta senza condizionamenti per i diritti delle persone con autismo e delle loro famiglie. Fortissimo il messaggio lanciato al Vicesindaco Matteo Sassi, presente alla serata: “perche Voi della Giunta e consiglio non vi impegnate a trascorrere un’intera giornata in una famiglia di aut aut, solo così potrete capire davvero i bisogni di queste famiglie e persone”. Un’ impegno accolto dal Vicesindaco.

Roberto Vassallo ha spiegato anche gli importanti progetti su Reggio Emilia in particolare la fusione fra la Cooperativa Aut Aut e la Co.Re.SS. “Ci rafforziamo- spiega Vassallo- per dedicare sempre più professionalità, competenze e opportunità alle persone affette d’autismo, che ricorda sono in crescita continua anche nella nostra provincia.”

“Un grazie speciale, di cuore, vero va ad Andrea, in arte Giuseppe Giacobazzi – continua Vassallo - che non si risparmia mai nel sostenerci e nel darci la forza nel proseguire in questa difesa dei diritti che non è semplice. I tagli delle risorse hanno colpito anche noi non erano sufficienti prima figuriamoci ora. Ci vuole tanta forza, sostegno e solidarietà. Oltre le risorse occorre più conoscenza dell’autismo e occorre un cambio di mentalità l’abbiamo spiegato bene all’inizio della serata i nostri non sono ragazzi autistici ma sono persone affette d’autismo. Quando saranno considerati delle persone noi avremo vinto la nostra nobile battaglia”.

Notizia TG Reggio

Intervista vice sindaco Matteo Sassi

Intervista Giuseppe Giacobazzi

 
Ultime Notizie
Aut Aut 5x1000 - View details...

Nella giornata dell'autismo i ragazzi diventano pompieri   Il resto del carlino- View details...

Download NFSP!

Giornata dell'autismo La Caserma Dei Vigili del Fuoco si illumina di Blu in occasione della giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo - View details...

Area Riservata