Rassegna Stampa
Previous Succ.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12

Giacobazzi riempie il Pala Regnani per Aut Aut

la Gazzetta di Reggio — 01 dicembre 2009   pagina 25   sezione: PROVINCIA
SCANDIANO. Ironico fino a portare gli oltre mille paganti a sbellicarsi dalle risate. E’ piaciuto Giuseppe Giacobazzi, il vinificatore romagnolo salito sul palco allestito dall’associazione Aut Aut, sezione di Casalgrande, che al Pala Regnani di Scandiano ha organizzato una serata di beneficenza per regalare ai bambini autistici la copertura del percorso per l’Ippoterapia.  Un risultato certamente raggiunto per la grande generosità delle amministrazioni locali e di alcune aziende, da sempre al fianco di Roberto Vassallo, presidente provinciale in prima linea per l’integrazione dei suoi ragazzi.  Toccante ed emozionante il saluto dello stesso Vassallo, che ha aperto la serata mostrando le immagini di quanto realizzato all’Isola Felice (così si chiama la sede di Casalgrande inaugurata da un paio d’anni) e, soprattutto, nell’appello lanciato con voce tremula al palazzetto gremito. «I nostri figli non sono diversi dagli altri - ha gridato - e hanno voglia di stare assieme agli altri. Non è bello vederli in un angolo mentre i compagni di scuola giocano. Il momento più brutto per un genitore come me è quando il figlio chiede come mai nessuno viene a trovarlo a casa. Non trattate da diverso chi ha sensibilità identica a quella dei vostri figli».  Ma le parole d Vassallo, emozionato nel vedere quanta strada abbia fatto la propria sede, sono anche di ringraziamento: «Non voglio dimenticare nessuno, ha chiuso, l’unica cosa che mi sento dire è grazie a tutti voi».  Intervento sintetico anche quello del sindaco di Scandiano, Alessio Mammi, che ha sottolineato come «a dover ringraziare l’Aut Aut - ha sottolineato - siamo noi, che possiamo toccare con mano la generosità di gente che mette a disposizione tempo e risorse per chi ha bisogno di attenzioni particolari. In un momento di crisi economica, vedere tanta gente in tribuna per beneficenza, riempie il cuore».  Dopo le premiazioni per gli sponsor della serata, è toccato al monologo di Giacobazzi, che ha portato in porto la serata con oltre un’ora di battute sulla vita di coppia, un must per il romagnolo già rodato da diverse edizioni di Zelig. A piacere è stata l’assenza di battute sulla politica, tranne che per un brevissimo passaggio. Un tipo di comicità attuale anche in epoche differenti e che non sfocia mai nella volgarità, usando comunque termini che lasciano ben poco alla fantasia. A fine monologo, dopo la targa per il comico romagnolo - visibilmente emozionato - alla tredicesima esibizione per l’Aut Aut, bis richiesto con Giacobazzi che non si è sottratto ad altri minuti di battute e, stavolta, di sottolineatura verso l’importanza del volontariato vero, che non lo mette in quel posto alla prima occasione. - Alessandro Zelioli
 
Ultime Notizie
Aut Aut 5x1000 - View details...

Nella giornata dell'autismo i ragazzi diventano pompieri   Il resto del carlino- View details...

Download NFSP!

Giornata dell'autismo La Caserma Dei Vigili del Fuoco si illumina di Blu in occasione della giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo - View details...

Area Riservata